Agevolazioni finalizzate alla riqualificazione delle aree di crisi industiali (L.181/89)

Condividi:

Di seguito sono elencati i termini, le modalità e le procedure per la presentazione delle domande di accesso, nonché i criteri di selezione e valutazione per la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore di programmi di investimento finalizzati alla riqualificazione delle aree di crisi industriali.

SOGGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili alle agevolazioni le imprese costituite in forma di società di capitali, ivi incluse le società cooperative e le società consortili che devono:

  1. a) essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese;
  2. b) essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti civili, non essere in liquidazione volontaria
  3. c) non essere sottoposte a procedure concorsuali;
  4. d) trovarsi in regime di contabilità ordinaria

SETTORI PRODUTTIVI

Le attività economiche a cui sono destinati sono destinati in programmi di investimento produttivo sono:

  • estrazione di minerali da cave e miniere, con esclusione delle miniere di carbone non competitive;
  • attività manifatturiere;
  • produzione di energia
  • attività dei servizi alle imprese;
  • attività turistiche, intese come attività finalizzate allo sviluppo dell’offerta turistica attraverso il potenziamento e il miglioramento della qualità dell’offerta ricettiva.

AZIONI FINANZIABILI

Sono ammissibili alle agevolazioni

–          i programmi di investimento produttivo

–          i programmi di investimento per la tutela ambientale

–         i programmi di innovazione dell’organizzazione

I programmi di investimento produttivo devono essere diretti:

a) alla realizzazione di nuove unità produttive;

b) all’ampliamento e/o alla riqualificazione di unità produttive esistenti;

c) alla realizzazione di nuove unità produttive o all’ampliamento di unità produttive esistenti attraverso il potenziamento e il miglioramento della qualità dell’offerta ricettiva

d)all’acquisizione di attivi di uno stabilimento

Ai fini dell’ammissibilità alle agevolazioni i programmi devono:

a) riguardare unità produttive ubicate nei territori dei Comuni ricadenti nelle aree di crisi industriale complessa o nelle aree di crisi industriale non complessa con impatto significativo sullo sviluppo dei territori interessati e sull’occupazione;

b) prevedere spese ammissibili complessive non inferiori a 1.500.000,00 euro;

c) essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazioni.

d) essere ultimati entro 36 mesi dalla data di delibera di concessione delle agevolazioni

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto e alla realizzazione di immobilizzazioni, nonché l’acquisizione di attivi di uno stabilimento nel rispetto dei limiti indicati .

Dette spese riguardano:

a) suolo aziendale e sue sistemazioni;

b) opere murarie e assimilate e infrastrutture specifiche aziendali;

c) macchinari, impianti ed attrezzature varie;

d) programmi informatici dedicati esclusivamente all’utilizzo dei beni di cui alla lettera c), commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;

e) immobilizzazioni immateriali.

Con riferimento alle spese di programmi di investimento produttivo si applicano i seguenti limiti, divieti e condizioni:

a) le spese relative all’acquisto del suolo aziendale, lettera a), sono ammesse

nel limite del 10% dell’investimento complessivo agevolabile;

b) le spese relative alle opere murarie e assimilate

c) l’ammontare relativo all’insieme delle spese è agevolabile nel limite del 50% dell’investimento complessivo ammissibile.

In relazione ai progetti per l’innovazione dell’organizzazione sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente decreto le spese e i costi relativi a:

a) personale dipendente limitatamente a tecnici, ricercatori e altro personale ausiliario, nella misura in cui sono impiegati nelle attività del progetto;

b) strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;

c) ricerca contrattuale, quali conoscenze e brevetti, nonché servizi di consulenza e altri servizi utilizzati esclusivamente per l’attività del progetto;

d) materiali utilizzati per lo svolgimento del progetto.

EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti, dell’eventuale contributo diretto alla spesa, e del finanziamento agevolato alle condizioni ed entro i limiti delle intensità massime di aiuto previste dal Regolamento GBER.

La somma del finanziamento agevolato, del contributo in conto impianti, dell’eventuale contributo diretto alla spesa e della eventuale partecipazione al capitale non può essere superiore al 75% degli investimenti ammissibili.

SCADENZA

Le domande di agevolazione di cui al comma 1 possono essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 4 aprile 2017.

 

Per informazioni e consulenze contattare il dott. Roberto Piccolo c/o Studio Piccolo- Cafagna associati, viale G. Marconi,8 Barletta 76121 TEL./FAX 0883 333228 [email protected]

Condividi:

Be the first to comment on "Agevolazioni finalizzate alla riqualificazione delle aree di crisi industiali (L.181/89)"

Leave a comment

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Informazioni

POLITICA DI UTILIZZO DEI COOKIES


Un cookie è un file che viene scaricato sul tuo computer quando consulti alcuni siti Web. I cookies permettono ai siti Web di conservare e recuperare informazioni sulle abitudini di navigazione dell'utente su un sito o sul dispositivo utilizzato, e in base a queste informazioni, di riconoscerlo. Tuttavia, i dati ottenuti sono protetti. Riguardano soltanto il numero delle pagine visitate, la città in cui è localizzato l'IP della connessione al sito Web, la frequenza e la ricorrenza delle visite, la durata delle visite, il browser utilizzato, l'ISP o il tipo di terminale da cui è partita l'operazione. Dati come nome, cognome o indirizzo postale della connessione non vengono raccolti. I cookies utilizzati su questo sito Web e i loro utilizzo sono:

SESSIONID : scade al termine della sessione. Questo cookie permette di seguire la navigazione dell'utente durante la sessione, di conservare le informazioni inserite dall'utente nei campi che lo prevedono, e di assicurare la qualità e la sicurezza della navigazione sulle pagine del sito.
_pk_XXXX.XXXX : scade dopo 30 minuti. Questo cookie permette di ottenere dati sull'utilizzo delle nostre pagine Web a fini statistici.
CDN : scade dopo 3600 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
Slb : scade dopo 30 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
VisitorEntrance : scade al termine della sessione. Questo cookie determina l'origine geografica dell'utente, attraverso l'indirizzo IP di connessione.
cookieAccepted : scade dopo 365 giorni. Questo cookie permette di mascherare le informazioni sull'utilizzo dei cookies del sito e viene utilizzato solo se l'utente ne accetta l'utilizzo.
Puoi autorizzare, bloccare o eliminare i cookies installati sul tuo computer modificando le opzioni del tuo browser. Per i browser più popolari trovi qui i link:

Internet Explorer
Mozilla Firefox
Google Chrome
Apple Safari

Ti informiamo che la disattivazione di un cookie potrebbe impedire o rendere difficoltosa la navigazione o le prestazioni dei servizi proposti sul nostro sito.

Chiudi